Al cuore del carisma NSA c’è la missione e di conseguenza, l’animazione missionaria vocazionale (AMV) permane una priorità per l’Istituto. Conoscere e amare Dio per farlo conoscere e amare” era una delle frasi cardine del nostro Fondatore, Agostino Planque.

Nelle nostre Costituzioni al n° 21 si dice che “L’animazione vocazionale e missionaria richiede particolare attenzione. Per richiamare a tutti e a tutte l’attualità della vocazione alla Missione, ci vogliono dei testimoni del Vangelo vissuto in altri luoghi e in altre culture. La suora animatrice favorisce, con la sua presenza, la comunicazione fra le Chiese particolari e la loro apertura alla dimensione universale del Regno. In questo modo cerchiamo di suscitare negli altri l’adesione a Cristo e il desiderio, a loro volta, di evangelizzare. Questa attività vocazionale e missionaria deve essere presa a cuore da ogni comunità, particolarmente da quelle delle Provincie d’origine”.

Nel mondo vorticoso e confuso di oggi risulta fondamentale l’annuncio di un messaggio di speranza, di certezza, di vita. L’annuncio di Gesù! La nostra inserzione nelle comunità italiane mira ad accompagnare l’azione missionaria con l’animazione.

Ma che cos’è l’ANIMAZIONE MISSIONARIA?

In poche parole è la condivisione di una passione per Gesù e per l’umanità talmente forte da non poter essere taciuta. L’annuncio della buona notizia dell’amore di Dio per ogni essere umano!

  • Ci spinge a metterci al servizio di tutto ciò che ha l’intento di creare e di mantenere viva in ogni cristiano la coscienza di sentirsi inviati ad annunciare Gesù Cristo a tutti i popoli
  • Promuove l’insieme delle attività che la Chiesa svolge in modo prioritario per annunciare il Vangelo “a quanti non conoscono ancora Cristo”
  • affronta la sfida della nuova evangelizzazione
  • Si preoccupa di offrire a tutti la possibilità di coltivare ed approfondire la sensibilità e la passione per la Mondialità e la Missionarietà, proponendo diversi percorsi di formazione.

L’Animazione Missionaria si concretizza in esperienze di vita, scelte personali e comunitarie fondate su un forte impegno spirituale, culturale e umano. È una azione pastorale per far diventare missionarie le persone, le istituzioni, le comunità cristiane.

Senza questa anima missionaria non ci può essere vita missionaria e quindi non ci può essere la Missione.

L’impegno missionario non è solo per “specialisti” consacrati, ma deve essere sentito dall’intera comunità della Chiesa. Ciascuno di noi può essere un “trasmettitore di fede” in un mondo in forte cambiamento. Però, prima di andare verso gli altri, ognuno di noi deve impegnarsi ad approfondire la propria spiritualità ricercando esperienze di vita cristiana sia personali che comunitarie.

ll Capitolo Provinciale NSA 2013 ha ritenuto questi quattro aspetti che orientano le nostre scelte e le nostre priorità:

La testimonianza di una vita personale e comunitaria, vissuta in comunità interculturali, è in se stessa segno di apertura alla dimensione universale del Regno.

Una più grande collaborazione con la chiesa locale e con gli altri istituti, così come la condivisione del nostro carisma con i Padri SMA e i laici, sono strumento privilegiato per suscitare delle nuove forme di annuncio del Vangelo.

L’accompagnamento dei giovani attraverso l’ascolto, le relazioni personali, la preghiera e la condivisione della Parola di Dio, così come l’impegno con loro in attività missionarie e di animazione, sono mezzi per risvegliare in loro il desiderio di donarsi per la missione.

L’impegno in Giustizia Pace e Salvaguardia della Creazione (GPSC), nella Non Violenza Evangelica (NVE), l’ecumenismo e il dialogo interreligioso sono parte integrante dell’AMV.

Nello specifico, la comunità di Feriole è una comunità di animazione missionaria.
Continua la lettura dei percorsi che proponiamo!